Archivi tag: seminario

“V Seminario nel Chianti”

Manca finalmente poco tempo al “Seminario nel Chianti”, evento che è giunto già alla sua quinta edizione. Diretto dal maestro Ishiyama M. 8° dan Kyoshi e coadiuvato dal maestro Yoneyama T. 7° dan Kyoshi, si terrà nei giorni 25-26 aprile presso la palestra Equinox, Barberino Val d’Elsa. Per ulteriori informazioni sulle modalità di partecipazione e possibilità di alloggio consultare la locandina.

Vi aspettiamo!

locandina V Seminario nel Chianti


TROFEO DELL’ADRIATICO – GRADARA 2014

Immagine

 

Anche quest’anno siamo andati a Gradara, al bellissimo evento organizzato dagli amici Marchigiani della neonata Associazione IKENDENSHIN .
Il programma era ricco e ben strutturato: al mattino c’è stato un seminario tecnico di kendo condotto da Salvatore Bellisai, 6° dan, dove i partecipanti alla gara (circa 85 persone, davvero tante!!!) sono stati divisi per gradi e seguiti dai vari istruttori presenti; subito dopo una stupenda esibizione di taiko, i grandi tamburi giapponesi. L’esecutore, Mugen Yahiro, ha dimostrato un’incredibile energia, unita a scioltezza e forza non comune….insomma un mix di elementi veramente emozionante. A metà dell’esecuzione c’è stata una dimostrazione di shiai da parte dei gradi più alti presenti alla manifestazione ( 5° e 6° dan).
Come pranzo un buon buffet organizzato da mamme, mogli e nonne dell’Associazione…..e via alla gara!! Prima gli individuali e poi le squadre, ricordiamo che a questa gara particolare l’incontro è su ippon shobu e non sui 3 punti classici; si è visto del bel kendo e alcuni incontri sono stati particolarmente intensi. Cena ricca a base di pesce…. dormita e poi in pista di nuovo, una piacevole mattinata con il Maestro Bellisai che spiegava tecniche basiche e tecniche avanzate, per finire con una bell’oretta di jigeiko libero.
Insomma, piacevole come sempre il soggiorno nelle Marche, dove si può far kendo bene e in amicizia!!! Riporto dei commenti a caldo da parte dei partecipanti del nostro dojo e foto dell’evento….
 
 
ALBERTO – La presenza a Gradara mi ha permesso di conoscere un altro aspetto del kendo, quello della competizione. Anche se la shiai  finora non ha fatto parte della mia pratica del kendo, l’ho trovata emozionante, affascinante ed avvincente. Ho condiviso con i miei compagni di dojo l’emozione di entrare nel campo di gara, il piacere di ammirare alcuni combattimenti in cui si rimane ammaliati dalla tecnica e si percepisce la tensione dei kendoka. Ho colto una sintesi di quello che a me sembra essere il kendo quando, al primo assalto dopo pochi secondi dall’inizio dell’incontro un kendoka ha fatto ippon sconfiggendo chi, fino a quel momento aveva vinto tutti gli incontri. Ho percepito una grandissima energia quando ciascun dojo si è radunato in cerchio ed ha cominciato a riscaldarsi in preparazione alla competizione: ogni dojo con il suo ritmo, con le sue voci ed i suoi movimenti, un’unica grande energia. Insomma, una bella esperienza!!
 
ROBERTA – A me l’evento è piaciuto molto, mi sono divertita ed è stata un’ occasione per conoscere e rivedere altri praticanti. Sono stati tutti molto gentili e disponibili. Purtroppo il tempo della domenica non è stato sufficiente per soddisfare tutte le mie aspettative  e mi è dispiaciuto aver fatto solo tre jigeiko però già dal giorno prima ho rivisto la grande partecipazione e il costante impegno, perciò trovo questi incontri didattici, non esclusivamente per le tecniche ma anche per qualcosa forse più rilevante ossia: la grinta di non mollare, correggere i propri errori e spingersi sempre al miglioramento.
 
AMBRA – E’ stata un’esperienza davvero stimolante per potersi avvicinare alla shiai. Le occasioni di partecipare non mancavano, grazie alla combinazione di seminario e gara sia a squadre che individuale. In più sia la gara che la dimostrazione dei maestri mi hanno dato la possibilità di vedere del buon kendo da cui prendere spunto per migliorare. Senza contare che Gradara è una bella occasione per divertirsi in compagnia e rivedere tante persone… non vedo l’ora di tornare l’anno prossimo!
 
Un grazie di cuore e tanti complimenti all’associazione IKENDENSHIN per il lavoro svolto e per la passione che ci mettono sempre nei loro eventi!!!

SEMINARIO ARBITRALE BRUXELLES 2014

ImmagineSi è svolto a Bruxelles, il 01 e 02 Febbraio, il consueto Seminario arbitrale europeo, con sessione di esami da primo a settimo dan alla fine dello stage.
Dirigevano il seminario una delegazione giapponese composta da tre maestri 8 dan: Endo sensei, Yoshizaki, Kou.
Era presente inoltre il kendo europeo a livelli molto alti, con ben 23 settimi dan, svariati 6 dan di giovane età e vari componenti delle squadre nazionali europee; insomma…..il lavoro non mancava!!
Dopo un’introduzione generica sullo shiai e svariate penalità i maestri hanno fatto notare le piccole ma sostanziali differenze fra il regolamento internazionale e il regolamento interno giapponese, così come il ruolo di shushin (arbitro centrale) in Giappone è molto più “dirigenziale” che qua in Europa. Successivamente il seminario è stato diviso in due gruppi: nel gruppo “A” gli arbitri con più esperienza e da selezionare per i prossimi Campionati Europei, nel gruppo “B” noi giovani con meno esperienza. Gli  erano molti e alcuni di ottimo livello, i consigli e gli stimoli sono stati moltissimi. Ogni giorno c’era alla fine jigeiko libero per oltre un’ora, questo mi ha permesso di praticare con tanti maestri bravissimi che mi hanno dato preziosi consigli per migliorare; la sera poi era bellissimo incontrarsi di nuovo, ma stavolta  per consigli più “alcolici”…. riguardo a questo attenzione massima ai maestri inglesi e polacchi!!!
Di sicuro un seminario di livello tecnico molto alto, l’ambiente e la compagnia sono ottimi, l’organizzazione e i prezzi anche. L’unica cosa è che Bruxelles si vede da lontano…. si entra nella struttura sportiva il venerdì sera e se ne esce la domenica sera!!! Però venerdì sera dopo il jigeiko siamo andati fuori con gli altri ragazzi italiani a mangiarci una bistecca con patatine e birra in un locale vicino, e devo dire che è stato tutto ottimo!! Allego una foto con il mio amico Michele, compagno di kendo di tanti anni fa a Milano, trapiantato proprio a Bruxelles e ritrovato per l’occasione!! Auguro a tutti di crescere in modo da poter partecipare in futuro a simili eventi internazionali, dove oltre a studiare si incontrano tante belle persone!

Butokumukyo 2013

Dado con Negishi Sensei

Dado con Negishi Sensei

Anche quest’anno si è svolto in Trentino, a Bedollo, il seminario chiamato BUTOKUMUKYO (letteralmente, “virtù guerriera senza confini”). Il maestro Tani Katsuhiko ha chiamato così questo seminario, proprio perché la sua idea è che il kendo non debba conoscere né confini né limiti; in questo bellissimo stage (e più generalmente nel mondo del kendo) tutti possono praticare, senza alcuna distinzione di età, di sesso, di razza, di religione né di livello tecnico. Penso che nonostante molto spesso si sentano queste parole è poi difficile vederle mettere in pratica sul serio; in questi giorni a Bedollo, tramite il kendo, è stato possibile attuarle e personalmente sono rimasto colpito dalla vastità e profondità della nostra disciplina. Dopo tutto questi anni, il vero kendo stupisce sempre per la limpidezza, l’onestà che viene fuori, la ricerca di una pulizia estrema sia nella tecnica sia dentro di noi.

 

Quest’anno il direttore dello stage era il maestro Negishi Nobuyoshi, 7° dan istruttore di liceo a Gunma. Ha condotto in maniera esemplare i 5 giorni del seminario, mantenendo un allenamento di base e un filo logico ma variando ogni giorno il menù degli esercizi. La sua metodologia è stata molto apprezzata da tutti i partecipanti, e svariati  istruttori italiani ritengono che questo sia proprio il tipo di allenamento necessario per un reale progresso. Il maestro Ushioda Hiroshi, 7° dan istruttore alle scuole medie, ha fatto da partner e coordinatore, e le tecniche da lui mostrate hanno stupito per la precisione, la velocità e l’indubbia potenza espresse in ogni singolo movimento. E’ stato generoso nei consigli e disponibile con tutti, dimostrandosi veramente una bella persona.

L’allenamento nello specifico ha visto le giornate divise fra:

Mattina: stretching, suburi, ashi sabaki in varie forme, tecniche (kirikaeshi, seme men, ecc) jigeiko, uchikomi.

Pomeriggio: stretching, kendo no kata, jigeiko, uchikomi.

I gruppi di lavoro erano divisi in due, da un lato i motodachi dal 4° dan in avanti e dall’altro tutti gli altri, mentre per i kendo no kata si sono fatti 3 gruppi (basso-medio-alto livello).

Anche le serate sono state allegre, piene di incontri, salsicce, amicizia e …un po’ di alcool che nel kendo non guasta mai!! Oltre ai consueti amici dalla Germania di Lipsia quest’anno presenti anche due simpatiche ragazze dalla Turchia, e un magnifico Jorg Potrafky (7° dan tedesco) che con due suoi allievi di Berlino hanno contribuito all’internazionalità del seminario. Anche quest’anno il maestro Yokoyama Norio ci ha allietato con i suoi keiko, davvero forte il suo spirito e la sua tecnica nonostante l’età!!! Così come i suoi discorsi sul vero significato del kendo, apprezzati da tutti i presenti. Ottimo il lavoro di tutto lo staff, sia per la preparazione sia durante tutti e  5 i giorni dello stage. Insomma, un seminario al quale merita davvero di andare (ne ha dato dimostrazione il nostro presidente CIK, Gianfranco Moretti 7° dan, che ormai da anni partecipa all’evento!!), senza ombra di dubbio. La disponibilità a dormire gratuitamente in palestra, i bassi costi del seminario e in generale del Trentino lo rendono accessibile a tutti.

Allora organizziamoci per Agosto 2014 !!!

http://www.kendo.it/calendario/documenti/92/BUTOKUMUKYO_2013.pdf

Ittoryukai Valdelsa presente!

Ittoryukai Valdelsa presente!